ASI piange la scomparsa dell’amico Marco Borradori

L’Associazione Svizzera Israele-Ticino è profondamente colpita dalla morte improvvisa di Marco Borradori. Una scomparsa che ci unisce nel dolore alle tante persone che in questi anni hanno conosciuto e stimato le sue doti umane e politiche. In particolar modo ci sentiamo vicini al fratello Mario e ai suoi famigliari. Come Associazione abbiamo molti motivi di gratitudine nei suoi confronti. In tante occasioni ci ha dimostrato tutta la sua sensibilità per la nostra opera a favore dell’amicizia tra il popolo svizzero e il popolo di Israele e per il dialogo e la comprensione tra i popoli del Medio Oriente. Ricordiamo con affetto la sua fedele partecipazione agli Swiss-Israel Day, alle Giornate della Memoria, le parole non di circostanza pronunciate in quelle ed altre occasioni. Fino alla sua ultima partecipazione alla cerimonia dell’11 giugno organizzata dall’ASI per onorare l’impegno degli studenti e docenti della Scuola Media di Barbengo in occasione della Giornata della Memoria 2021. La morte di Marco Borradori ci priva di una persona che per trent’anni ha lavorato con appassionato impegno per il bene comune, come Consigliere nazionale, Municipale di Lugano, Consigliere di Stato e infine Sindaco della sua amata città. Ci priva di una persona capace di rapporti umani veri, la cui gentilezza era un modo di essere e non forma esteriore, ci priva di un amico. Ma la sua vita non è perduta, vive nella sua eredità e nella memoria e, per la fede, è custodita nella pienezza dall’Eterno.                                      

In nome dell’Associazione ed il suo Comitato.